Vito Di Maio invitato come Guest Associated Editor per un Research Topic multipiattaforma

Vito Di Maio invitato come Guest Associated Editor per un  Research Topic multipiattaforma per tre riviste della Serie Frontiers in Neurosciences. Il titolo del Research Topic è: Influence of Inter- and Intra-Synaptic Factors on Information Processing in the Brain ed ha come co-editor il Prof Jean-Marie C. Bouteiller, assistant Professor alla Southern Californian  University, Los[…]

In copertina su ‘Neuronal Signaling’ uno studio Isasi Cnr

News 27/06/2017 La rivista ‘Neuronal Signaling’ ha dedicato la copertina del terzo issue del primo volume all’Invited Review intitolato: ‘Stochastic, Structural and Functional Factors Influencing AMPA and NMDA Synaptic Response Variability: a Review’ di Vito Di Maio, Francesco Ventriglia e Silvia Santillo dell’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti (Isasi-Cnr). L’articolo riassume l’evoluzione del modello[…]

Il Miur attraverso il suo sito “Research Italy – The portal of italian research” ha citato nelle sue news l’attività ISASI CNR relativa ad un approccio “quantistico” per misurare e prevedere la diffusione dell’innovazione tecnologica

E’ possibile misurare la probabilità di successo, la durata e l’evoluzione temporale dell’impatto e popolarità di una innovazione scientifica? L’idea base [1] è di utilizzare un approccio matematico basato su una “master equation” simile a quella utilizzata per descrivere transizioni quantistiche. Il modello è in grado di descrivere l’evoluzione temporale dello sviluppo di una nuova[…]

Compositi 4.0

Il 3 maggio 2017 si è svolto presso il Lingotto di Torino il Convegno dal titolo “Compositi 4.0”. Il Convegno, organizzato da Compositi magazine in collaborazione con A&T, ha fornito un’istantanea dello stato dell’arte offerto da autorevoli esponenti di industria, centri di ricerca, aerospace e studi di progettazione. Una risposta all’avanguardia ma concreta e in[…]

Plastiche per serre. Nuovi film fotoselettivi

Ma anche fotoriflettenti, colorati, più resistenti, biodegradabili, antigoccia, antinebbia… L’evoluzione dei materiali di copertura per l’orticoltura intensiva spiegata da Pasquale Mormile, ricercatore presso l’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti Isasi-Cnr di Pozzuoli (Na) Articolo completo

EPS Achievement Award 2017 ad Antigone Marino

05/05/2017 La European Physical Society (EPS) conferisce ogni anno il premio Achievement Award ad un fisico che si sia distinto nella promozione della fisica. L’edizione 2017 del premio è stata consegnata ad Antigone Marino, ricercatrice Cnr presso l’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti, come dice la motivazione al premio “for her outstanding leadership skills[…]

IEEE Photonics assegna a Vittorio Bianco il prestigioso premio ‘Best Doctoral Thesis in Optoelectronics, 2016’

03/04/2017 L’IEEE Photonics Society Italian Chapter assegna a Vittorio Bianco, giovane ricercatore dell’ Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti ‘E. Caianiello’ (Isasi-Cnr), il prestigioso riconoscimento Best Doctoral Thesis Award in Optoelectronics 2016, per la migliore tesi di Dottorato per l’anno 2016. La commissione valutatrice, ha giudicato il lavoro svolto dal Vittorio Bianco meritevole di essere premiato[…]

Un film polimerico che si muove sotto l’effetto delle luce

Ricercatori Cnr dimostrano che è possibile ottenere polimeri fotomobili a bassissimo costo per studiare la conversione di luce in lavoro meccanico. Il risultato pubblicato in Advanced Materials L’effetto Marangoni è conosciuto da più di 140 anni ed è responsabile del movimento di oggetti su un liquido per effetto della variazione della sua tensione superficiale. Tra[…]

Dal CNR la cito-tomografia in flusso identifica sia cellule tumorali circolanti nel sangue che potenziali contaminanti delle acque

Una ricerca condotta da un team di giovani ricercatori, svolta a Pozzuoli presso l’Istituto di scienze applicate e sistemi intelligenti del Consiglio nazionale delle ricerche (Isasi-Cnr) in collaborazione con il Consorzio Ceinge-biotecnologie avanzate, di cui fa parte l’Università di Napoli Federico II, ha messo a punto una nuova tecnica con la quale è possibile identificare[…]

Vista e movimento possono ‘rinascere’ grazie alla luce

Tornare a vedere e a muoversi potrebbe diventare possibile con l’aiuto di minuscole particelle di un materiale oggi utilizzato nei pannelli fotovoltaici e capace di rendere i tessuti biologici sensibili alla luce, senza danneggiarli: lo dimostrano gli esperimenti condotti in Italia su un minuscolo animale dalla straordinaria capacità di rigenerarsi, l’idra. Il risultato, pubblicato sulla[…]